Alessandrino

L’Alessandrino è una regione geografica del Basso Piemonte, che occupa la porzione centrale della provincia di Alessandria, confinando ad ovest con l’Astigiano, a nord ovest con il Casalese, a nord est con la Lomellina, ad est con il Tortonese, a sud est con il Novese, a sud con l’Ovadese e a sud ovest con l’Acquese. Prende il proprio nome dalla città di Alessandria, comune capoluogo del territorio e dell’omonima provincia.

Tra le caratteristiche dell’alessandrino c’è un dialetto appartenente al gruppo orientale della lingua piemontese che differisce in modo notabile dagli altri dialetti del Piemonte, principalmente per le influenze della vicina Lombardia e della lingua emiliana, il cui continuum dialettale si estende fino al Tortonese.

Importanti, anche se non numerosi, i personaggi alessandrini che nel corso dei secoli si espressero in dialetto. Alcuni amarono il genere letterario o meglio ancora il dialogo umoristico-satirico fin dal Cinquecento; altri preferirono esprimersi scrivendo rime e composizioni in versi.

Torna alle quattro anime