Tortonese

Il Tortonese è una regione geografica del Piemonte. Insiste nell’area orientale della provincia di Alessandria e confina a nord e ad est con la Lombardia (provincia di Pavia) e, nell’estrema punta meridionale, presso il monte Chiappo, in parte con l’Emilia Romagna (provincia di Piacenza). Trae il proprio nome dalla città di Tortona, antico comune di fondazione romana. Il

Tortonese è delimitato:

a est dall’Oltrepò Pavese (Lombardia), a nord dal Po che lo divide dalla Lomellina (Lombardia), a ovest dallo Scrivia che lo divide all’Alessandrino e a sud dall’Appennino Ligure che lo divide dalla val Borbera e dal Novese.

Sebbene la città di Tortona sia stata storicamente avversaria di Pavia e alleata di Milano (che la incluse nei possedimenti del Ducato nel 1347 e nel quale restò fino al 1738), diverse località del suo circondario fecero parte o ebbero stretti legami con il Pavese e la Lomellina, con ultimo il comune di Isola Sant’Antonio che lasciò la provincia di Pavia nel 1878.

A motivo della particolare collocazione geografica, nel territorio viene parlato il dialetto tortonese, una varietà emiliana  con una forte influenza lombarda (è classificato infatti da alcuni come lombardo sud-occidentale o della bassa), elementi di transizione con il piemontese e minori influenze liguri. Il tortonese è affine al dialetto oltrepadano parlato nella Lombardia meridionale e più in generale a quel complesso di dialetti compresi nell’area tra le province di Pavia e Piacenza.

Torna a le quattro anime